martedì 8 aprile 2008

Ho già sete


Non dite a Paul Gascoigne, amico di Prestigio e Scioltezza, che il riscaldamento globale potrebbe mettere a rischio la produzione di birra. Secondo gli esperti, il cambiamento climatico in atto provocherà una diminuzione della produzione di orzo, dal quale di ricava il malto d'orzo, materia prima della birra.
«Ciò significa che il costo della birra è destinato ad aumentare» spiega il climatologo neozelandese Jim Salinger. E non sarà solo il malto a diventare più caro, già i prezzi di alluminio (per le lattine) e zucchero (per la fermentazione) stanno salendo. Poveri noi.

1 commento:

nanni ha detto...

NO, NO, NO, NO. Anche la birra No! Va bene i ghiacciai, sti ca..., va bene il caldo, ari stica..., ma la birra. la birra no. Salviamo il pianeta. Avvisiamo Al Gore, ma non ditelo al nostro direttore.