martedì 22 aprile 2008

"Libertà e perline colorate ..."


C'è un diffuso bisogno di sicurezza nelle nostre città. Questo è un fatto. E ritengo che non sia un bisogno di "destra" o di "sinistra". E' una necessità della gente. Di tutta la gente. Sia di destra che di sinistra. C'è bisogno di un più diffuso senso di legalità. Questo è un altro fatto. E ritengo, nuovamente, che non sia un valore di "destra" o di "sinistra". Mi piacerebbe che tra le persone, prevalesse un valore universale come la cultura della legalità, o della certezza della legge. Indipendentemente dal fatto che ci si ritenga di destra o di sinistra.
Roma si appresta ad eleggere il nuovo Sindaco. Roma nonstante tutto non è una città così pericolosa come credono molti, ma non è nemmeno il Bengodi.
A Roma esistono realtà di degrado assoluto, che sono (state) ignorate da tutti e che "spuntano" fuori di tanto in tanto.
Caro Candidato a Sindaco della Capitale: plis, plis, visit tis biutiful siti e capirà che la gente vuole risposte concrete, non ideologiche.
E nel 2008, una risposta alla domanda di maggiore sicurezza non può essere: "mettiamo al polso delle donne un braccialetto anti-stupro".
"Chi è disposto a rinunciare alle proprie libertà fondamentali per ottenere maggiore sicurezza non merita nè sicurezza nè libertà".
Questo è Bejamin Franklin, signor Rutelli, mica fusaje.
Du iu nou fusaje*?

*fusaje, dal romanesco "fusaglie": lupini tenuti in acqua e salati, spec. venduti da ambulanti (fonte: De Mauro-Paravia)

1 commento:

Riccardo ha detto...

Approvo dall'inizio alla fine. E per quanto riguarda il braccialetto antistupro', è la più grossa stronzata sentita negli ultimi mesi. Bene ha fatto 'lo sciacquabicchieri' a prendere per il culo la proposta rutelliana.