giovedì 24 aprile 2008

Niente foto, sei triste!!


Sono arrivati sul mercato della fotografia digitale gli ultimi apparecchi che permettono, attraverso due nuove funzioni, di cancellare la tristezza da ogni scatto:

la prima funzione si chiama Smile Shot, e non permette lo scatto se i soggetti non sorridono;

la seconda è la Happy Face Retouch, e permette di ritoccare la foto per donare il sorriso a chi al momento del clic era cupo: un angoletto più su e si torna a gioire della vita;

Ora, dunque, anche l'unica tecnologia che poteva cogliere l'attimo, la sua irripetibilità, la sua essenza, si trasforma in una manipolazione di realtà nel senso più blando. Certo, già la digitalizzazione ha messo il fotoritocco alla portata di tutti, ma così le nuove macchinette rendono anche il più inconsapevole dei fotografi in grado di cancellare la tristezza dalla propria realtà fotografica. Già erano finti i sorrisi seguenti il cheeeese, figuriamoci ora!

Il punto è che ormai ci si appiattisce ogni anno di più sull'idea che il bello sia colorato, solare, gioioso, magro, muscoloso, con gli zigomi così, ed il seno lassù, e la bocca gommosa, e con i capelli, e con gli occhi allungati, e via... e in questo modo il lato considerato brutto, cioè tutti gli opposti degli aggettivi sopracitati, viene relegato negli scarti di realtà che, se è possibile modificare bene, altrimenti via, nel cestino (digitale o reale), e nell'angolo della memoria che precede il dimenticatoio.

4 commenti:

Riccardo ha detto...

E' proprio il caso di dire: che tristezza!

Rico ha detto...

A quanto pare un ingegnere coreano ha inventato anche l'algoritmo per inibire lo scatto quando qualcuno ti fa le corna dietro la testa:-)

PS
Dai un po' di scioltezza!!!

Silvia ha detto...

sentite.. mi avvisate quando inventeranno il metodo per sembrare più alta?? senza tacchi, ovviamente.
Thanks!

Sandro ha detto...

Vi ricordo la sempre verde invenzione del cotone nelle mutande...