venerdì 10 ottobre 2008

Fiumi di parole


Incipit:


“Scrivo da un paese che non esiste più: spazzato in pochi istanti da una gigantesca valanga d’acqua, massi e terra piombata dalla diga del Vajont. Circa tremila persone vengono date per morte o per disperse senza speranza; sino a questa sera erano stati recuperati cinquecentotrenta cadaveri. I feriti ricoverati a Belluno, ad Auronzo e a Piave sono quasi duecento”.

Giampaolo Pansa, “La Stampa” 11 ottobre 1963

1 commento:

goooooood girl ha detto...

Very good......