martedì 13 aprile 2010

E poi come la mettiamo con l'editate?

Le dieci critiche all'iPad che in questo momento girano in rete tra gli appassionati di tecnologia più sofisticati e incontentabili o come qualcuno sospetta diffuse ad arte dai suoi detrattori:

1) Ehi, ma senza tastiera come faccio a scrivere Guerra e pace al cesso?
2) Non ha la camera (da letto)
3) Non entra in tasca figuriamoci se va bene per fare giochetti erotici
4) Quando lo uso come boomerang non torna indietro
5) Non ha la superfice antiaderente per fare due buone uova al piatto
6) Mentre guido in autostrada a 130 km/h è scomodo per mandare gli sms con una sola mano
7) Non passa sotto la porta
8) Non è utile a pulire i vetri
9) Quando lo uso per spaventare Fido, lui scodinzola
10) E poi che fastidio le ditate, signori! L'editate, l'editate...

2 commenti:

Riccardo ha detto...

Insomma, è da comprare secondo te?

Il suocero ha detto...

Ottimo per regalare agli over sixty un'esperienza di informatica non ostile, con lettura delle email e navigazione su internet senza stress e nuove applicazioni per ogni bisogno facili da usare